DA LIGNANO SABBIADORO (UD) UN PIATTO – ANTIPASTO (O  SECONDO) CHE INSERISCE L’INNOVAZIONE IN CUCINA TRA I SAPORI TIPICI RIVIERASCHI DELL’ESTATE 2013
Un piatto freddo dal sapore fresco e intrigante, proposto in una giocosa composizione di sapori per stimolare i anche i palati più fini edesigenti. E’ il quinto  partecipante al Concorso ‘Un Piatto e un Vino per l’Estate 2013 della Riviera Friulana, ed è proposto da Luca Selva, chef dall’Hotel Atlantic  di Lignano Sabbiadoro (UD). L’albergo situato in fondo al Lungomare Trieste di Lignano Sabbiadoro, a due passi dal mare e dal verde della pineta Ge.Tur., è condotto da Anna Lucia Fragiacomo assieme a Elisabetta Scarpa che insieme rinverdiscono ogni giorno una gestione conosciuta e seguita da una vasta e affezionata clientela anche per la qualità della ristorazione. Buona cucina e grandi feste hanno contraddistinto da sempre la storia di quest’albergo, ed anche ora, che in giardino c’è la piscina e non si possono riproporre i grandi eventi degli anni “80,  si servono eleganti aperitivi con musica dal vivo. Dallo scorso anno l’Atlantic si è specializzato anche nell’ospitalità rivolta alle famiglie con bambini, entrando a far parte del Consorzio Italy Family Hotel. Il piatto in concorso è apparentemente semplice, ma dal sapore completo: una serie di crostini sui quali è posto il dentice mantecato.
IL CONCORSO:
Il Concorso ‘Un Piatto e un Vino per l’Estate 2013 della Riviera Friulana’ è indetto dall’Associazione Culturale no profit La Riviera Friulana, con la collaborazione dell’Unione Cuochi del Friuli Venezia Giulia, dell’Assoenologi, dell’Associazione Regionale della Stampa Agricola, Agroalimentare, dell’Ambiente e Territorio (ARGA FVG), con il patrocinio del Club UNESCO Udine.
CHI E COME VOTARE:
I piatti, gli abbinamenti, i vini in concorso saranno pubblicati sul portale ‘www.larivierafriulana.it’ e sul social network Facebook, alla pagina dedicata a ‘Un piatto e un vino per l’estate 2013 della riviera friulana. Dove gli interessati potranno ‘cliccare’ sul bottone ‘Mi Piace’ per esprimere il proprio gradimento. A conclusione di questa gara dei sapori a colpi di ingredienti e di accostamenti cibo-vino, e di prodotti enologici, una giuria, composta da esponenti delle associazioni, sodalizi e rappresentanze professionali delle categorie indicate, decreterà i vincitori. Che saranno premiati in occasione dell’evento dell’estate della Riviera Friulana, che nei due anni passati si è tenuto sulla Terrazza a mare di Lignano Sabbiadoro.
SARANNO PREMIATI:
Verranno premiati il miglior piatto, e il miglior accostamento cibo-vino. Un riconoscimento sarà assegnato anche al Vino per l’Estate 2013. Che sarà selezionato secondo i canoni definiti dall’Assoenologi e comunque valutato dalla giuria. Infatti, i ristoratori, albergatori, gestori di agriturismi, artigiani del gusto, potranno partecipare presentando solamente il piatto dell’estate; oppure, assieme a un vino da loro prescelto per affiancarlo. Così i viticoltori della Riviera Friulana, come gli altri concorrenti aderenti all’Associazione culturale no profit La Riviera Friulana, potranno portare a concorso il loro vino, da essi stessi selezionato per l’estate 2013. I realizzatori del piatto lo proporranno per l’intera durata del concorso, ovviamente compatibilmente con la reperibilità degli ingredienti, che si auspica siano stagionali e del territorio.
GIA’ IN GARA:
Sono già in ‘gara’ tra i piatti:
1) Ristorante ‘Ai tre canai’ di Marano Lagunare (UD), con ‘Freed Food Rivierasco con Lattuga di mare’, abbinato alla Ribolla Gialla Spumante Azienda Agricola Bortolusso di Carlino (UD);
2) Gelateria De Pellegrin di Lignano Sabbiadoro (UD), con ‘Il Prosciutto di Giorgio’, servito con Solis Chardonnay Frizzante IGT Venezia Giulia, dell’Azienda Agricola Zaglia di Precenicco (UD).
3) Azienda Agricola Zaglia di Precenicco (UD), con ‘Orzotto alla salsiccia e zucchine’, sposato con Friulano  2012 Azienda Agricola Zaglia DOC Friuli Latisana.
4) Ristorante ‘900 All’Isola’ di San Giorgio di Nogaro (UD), con ‘Orzotto al pomodoro fresco e basilico, con scampi, granchio, profumo d’arancia, abbinato a Gewurtztraminer Domaine Marcel Deiss 2008.
5) Ristorante ‘Al Casone’ Golf Club Primero – Grado (GO), con ‘Tortino delicato di melanzane con gamberi croccanti e mozzarella di bufala, abbinato a Pinot Bianco Superiore 2012 DOC Friuli Aquileia, Azienda Agricola Cà Bolani di Cervignano (UD).
6) Ristorante ‘Da Marì’ Marina Sant’Andrea di San Giorgio di Nogaro (UD), con ‘Le seppiatelle alla Marì’, abbinato alla Malvasia 2012 dell’Azienda Agricola Bortolusso di Carlino (UD).
7) Hotel Atlantic Quattro Stelle di Lignano Sabbiadoro (UD), con ‘Dentice mantecato su sfoglia viennese e su salsa di peperoni dolci’.
Tra i vini:
1)Friulano 2012 Azienda Agricola Zaglia DOC Friuli Latisana
2)Ribolla Gialla Spumante Azienda Agricola Cav. Emiro Bortolusso DOC Friuli Annia
3)Prosecco DOC Millesimato Extra Dry Azienda Vitivinicola Lorenzonetto Cav. Guido DOC Friuli Latisana
4)Pinot Grigio 2011 DOC Friuli Aquileia, Azienda Agricola Ca’ Bolani di Cervignano (UD)

n.7 PIATTO
HOTEL ATLANTIC QUATTRO STELLE LIGNANO SABBIADORO (UD)
DENTICE MANTECATO SU SFOGLIA VIENNESE E SU SALSA AI PEPERONI DOLCI (antipasto o secondo)
Dosi per 4 persone:     Una baffa di dentice
Scalogno
Maggiorana
Peperoni rossi dolci
Sfoglia viennese
Germogli
Alloro
Panna
Latte
Vino bianco
Sale e olio extravergine q.b.

Una baffa di dentice fatta stufare con alloro e un po’ di vino bianco. Preparare un fondo di scalogno e qualche erbetta, come la maggiorana. Aggiungere un goccino di panna e latte, e preparare come per il baccalà alla vicentina, lasciandolo al forno per diverse ore. Una volta cotto va mantecato.
La pasta è la classica simil-strudel, o viennese, fatta con acqua e farina, e viene salata.
Crema ai peperoni: privati della buccia e lasciati per 24 ore a sgocciolare nel frigo, vanno cotti nel forno a 78 gradi per 7/8 ore. Così diventano digeribilissimi. Vanno poi montati con il frullatore ad alta velocità, con l’aggiunta di olio e sale q.b.. Il risultato è una salsa delicata, coloratissima senza l’aggiunta di coloranti e conservanti. Per servire, posizionare il dentice mantecato sui crostini e guarnire con germogli e olio extravergine delicato.

VINO IN ABBINAMENTO
SANTAROSA CASTELLO DI SPESSA 2010 DOC COLLIO

Info sul concorso si possono trovare sul sito dell’Associazione: www.larivierafriulana.it o www.rivierafriulana.it. E sul profilo Facebook Riviera Friulana o sulla pagina dedicata al concorso.

Su Facebook:
1. Competizione enogastronomica tra i ristoratori della Riviera Friulana
Gruppo: Un Piatto e un Vino per l’Estate 2013 della Riviera Friulana