Luigi Zago

Luigi Zago

AFFIDATA ALLO CHEF LUIGI ZAGO LA SERATA HA PERMESSO DI PARLARE DEL LEGAME TRA CIBO E TERRITORIO

IL PREMIO PER LA RICERCA AL MARCHIGNANO CORRADO PICCINETTI IL BIOLOGO ‘TELEVISIVO’

Ha riscosso notevole interesse la scelta di accompagnare la grande festa del Marina Sant’Andrea di San Giorgio di Nogaro (Ud) e la consegna della seconda edizione del Premio Voce dell’Adriatico con i sapori rivieraschi. A curare il menù e il servizio della serata, rivolta agli ospiti della struttura diportistica, appassionati del mare, autorità e operatori dell’informazione, è stato Luigi Zago, noto chef originario di Muzzana del Turgnano. Che negli ultimi anni si è impegnato nelle terre rivierasche, in particolare nel gradese al Golf Club di Grado a Primero. E nelle manifestazioni ed eventi dell’area. Zago, per mantenere saldo il legame con l’alta cucina e con il percorso di qualità e pregio che ha sposato fin dai primi anni della sua formazione ai fornelli e nella gestione della ristorazione, ha intrapreso la gestione di un ristorante nella zona collinare, a Laipacco di Tricesimo, situato nel compendio rurale e nobiliare Vicentini Orgnani. E di recente ha attivato un locale che punta sulle specialità per il palato nello stabile dove aveva vissuto le prime importanti esperienze formative, come altri oggi altrettanto affermati chef e ristoratori: il Boschetti di Tricesimo, per decenni icona dell’alta cucina friulana. Nel corso della serata al Marina Sant’Andrea, Luigi Zago ha puntato sui sapori del mare, assecondato da uno staff professionale e qualificato. Puntando alla qualità della materia prima e alla semplicità delle ricette e della preparazione, al fine di esaltare i sapori che il pesce adriatico può assicurare. Sapori e prerogative che proprio nel corso della serata erano stati illustrati ed esaltati dal biologo televisivo, Corrado Piccinetti, l’esperto di Uno Mattina, Linea Blu, Linea Verde della Rai. Piccinetti, al quale è andato il 2.Premio Voce dell’Adriatico per la sezione ricerca, indetto dall’Associazione regionale della stampa agricola, agroalimentare, dell’ambiente e territorio (ARGA FVG) e dal Marina Sant’Andrea, con il patrocinio dell’UNAGA e del Club Unesco di Udine, ha ricordato che la cucina tradizionale, di terra e di mare, rappresenta la sintesi della disponibilità locale dei prodotti di pregio. Che vengono valorizzati a tavola sulla base delle esperienze e dell’utilizzo in cucina che le massaie ne hanno fatto nei secoli, e dell’esperienza di cuochi e ristoratori locali. E l’Adriatico in particolare, ha evidenziato Piccinetti, è un caleidoscopio di sapori e pietanze, perché ogni baia, ogni insenatura propone alla pesca varietà diverse e ogni borgo che si affaccia sul bacino del nostro mare ha valorizzato un piatto particolare inserito nella tradizione e nell’offerta locale. Come il bacino del Mediterraneo, anche l’Adriatico dunque, secondo Piccinetti, è un mosaico di sapori che gourmet, degustatori, semplici curiosi dei sapori possono gustare per poter apprezzare e conoscere cibi che sono l’essenza della tradizione locale.

Carlo Morandini

San Giorgio di Nogaro, 11 agosto 2015.

Associazione Culturale

larivierafriulana®

33054 LIGNANO SABBIADORO

Sito: www.larivierafriulana.it

Mail: info@larivierafriulana.it

Tel. Cell: +39 335 370816

Facebook: Riviera Friulana

Twitter: @rivierafriulana

Google: Riviera Friulana

You Tube: Riviera Friulana