RivBarcaGRADO2015UN’OFFERTA AMPIA E ARTICOLATA CHE ACCOMUNA LA PROPOSTA DELL’AREA ATTORNO AL CLUB DI PRODOTTO TERRITORIALE ‘RIVIERA FRIULANA’

2.PUNTATA

La Pasqua è anche occasione per i ristoratori di pregio per mettere a tavola elementi attrattivi, destinati a fidelizzare i gourmet e i curiosi del gusto. Luigi Zago, chef rivierasco, originario di Muzzana del Turgnano, che da Grado è salito in una preziosa location collinare, a Laipacco di Tricesimo, nel compendio di una villa nobiliare, come d’abitudine riesce ad appacificare la terraferma con il mare. È il caso del Risotto mantecato con primizie di Tavagnacco (asparagi bianchi friulani) e canestrelli nostrani. Per rientrare nell’alveo, o quasi, della tradizione, con i Paccheri farciti con agnello mentuccia e carciofi croccanti. Ritornando nella Riviera Friulana, a Villa Vicentina (UD), alla Trattoria e Albergo Ai Cjastinars, la famiglia Mattiussi è leader nella proposta delle carni alla griglia. Dunque, anche per i piatti di carne della tradizione pasquale. Accompagnati dai vini rossi delle DOC Friuli Aquileia e Friuli Isonzo. Scendendo verso il litorale, a Marano Lagunare (UD) il Ristorante Alla Laguna La Vedova Raddi propone il pranzo pasquale a due passi dal porto-canale. Decio Raddi, anticipa che oltre al pesce nobile adriatico pescato, alle rare ‘moleche’, ai piccoli zotoli, ai moscardini con la polenta, che peraltro rappresentano una delle tipicità rivierasche, ecco la tipica zuppa di pesce alla maranese, con i tranci del pesce di pregio. O le orecchiette fatte in casa, con sclopit, la silene, gustosa erba spontanea, e code di gambero. E tante altre proposte di pesce fresco. Per chi vuole fare da sé, scendendo verso Lignano Sabbiadoro (UD) per godersi il mare, lungo la Strada regionale 354, nel latisanese, in particolare a Gorgo Pertegada è possibile acquistare gli asparagi bianchi friulani appena raccolti. Appena varcato l’ingresso di Lignano Pineta, l’Hotel Enoteca Ristorante La Pigna offre un ampio menù alla carta. Tra i piatti di pesce, adriatici e mediterranei, gli spaghetti alla chitarra con pescespada, olive, pomodorini e capperi; tra quelli più attenti alla tradizione friulana, gli gnocchi di patate con crema di taleggio e speck su cestino di frico. Ampia la scelta dei vini, con particolare attenzione a quelli particolari. Scelta alla carta anche all’Osteria Al Brigantino, a due passi dal mare, a Lignano Sabbiadoro. Tra i tanti, l’antipasto nostrano di Capesante, cappelunghe, scampetti aglio olio e peperoncino e sauté di vongole. Sempre a Sabbiadoro, accanto all’ex Azienda di soggiorno la Farmacia dei sani da quarant0anni è una tappa obbligata a Lignano. Tra i piatti pasquali, anticipa Patrizio Faidutti, il fresco Risotto al branzino mantecato con olio agli agrumi e zenzero. E i vini del vigneto regionale e rivieraschi. A due passi, accanto a Piazza Fontana, c’è un ‘fast food’ di qualità rivolto soprattutto ai più piccini: è il Kiddi Chef. La Riviera Friulana propone anche vini e birre di pregio. Tra le birre, a Palazzolo dello Stella, all’Azienda Stefani c’è la birra scura More, realizzata dalla filiera Asprom, con orzo prodotto dal malto coltivato nella Riviera Friulana e tracciato nella sua origine. Una birra nostrana. Accanto agli oli di pregio del territorio. Nostrani, come i vini rivieraschi: dai rossi Li Blanciuris, di Lorenzonetto, al Refosco dal peduncolo rosso di Toniatti Giacometti, Latisana; al Rosato di Zaglia, Precenicco; alla Ribolla Gialla spumantizzata di Bortolusso, di Carlino; al Traminer della Fattoria Clementin, di Terzo di Aquileia; al Prosecco di Cà Bolani, di Cervignano.      

Nella settimana delle festività pasquali, non manca l’attenzione dei Bar della Riviera Friulana nei confronti dei primi turisti della bella stagione, ma anche di coloro che scelgono occasionalmente di raggiungere le realtà rivierasche e le due grandi spiagge del Friuli Venezia Giulia. A Lignano pineta, al Tenda Bar inizia la stagione degli aperitivi e delle serate musicali, che trovano l’appendice al Lele’s Chiosco. Al Central Park di Lignano Sabbiadoro Diego Defilippis ha programmato un paio di incontri di musica del vivo di qualità. Al Kristal Daniele Defilippis propone musica d’ambiente che cura personalmente e nell’ambiente soft e curato del locale. Al Bar Italia l’accoglienza tipicamente austriaca è rivolta in particolare agli ospiti stranieri della località. Thomas ed Elisabeth, appassionati del mare, si stanno proponendo anche alla nautica da diporto, vista anche la vicinanza con le strutture nautiche di Sabbiadoro, la Darsena vecchia e il Marina Punta Faro. senza trascurare però la clientela tradizionale del locale. Stanno infatti predisponendo alcune serate speciali. Ma nel frattempo, la breve chiusura invernale ha consentito loro di preparare bevande nuove e particolari. A cominciare dal classico Gin tonic, che sarà preparato con un Gin e un’acqua tonica d’alto livello. Tra gli aperitivi, ecco una novità in assoluto: il nuovo spritz con il Vermouth francese Lillet, la Sweppes Wild Berry, il lampone fresco e il Prosecco. O il nuovo cocktail con il Gin, basilico, bevanda al Lime. Una proposta diversa, per gli utenti austriaci e i turisti italiani.

                                                                                                      Carlo Morandini